B&B Napoli

Il B&B in Italia: un fenomeno in crescita, soprattutto sul web

La formula Bed & Breakfast, intuitivamente, fa riferimento ad una soluzione turistica di origine inglese, nata nel secolo scorso, quando veniva offerta ospitalità ai viandanti all’interno delle abitazioni.
Questa dicitura era affissa fuori dalle porte anglosassoni, e suggeriva accoglienza da parte di alcune famiglie e delle rispettive abitazioni, per turisti di passaggio che cercavano un letto a poco prezzo.

Tuttavia, nonostante sia stata una realtà consolidata nei paesi inglesi, fino agli anni ’90 il Bed & Breakfast è rimasto una realtà comunque estranea al panorama turistico italiano.
Si raggiunge infatti la fine degli anni ’90 e l’inizio del nuovo secolo per veder fiorire in tutta Italia, la nuova struttura d’accoglienza turistica "letto e colazione".
Come spiega l’Osservatorio Nazionale sul Bed & Breakfast, la moltiplicazione di queste strutture sul territorio nazionale coincide con l’anno del Giubileo, quando in concomitanza con le manifestazioni religiose ci fu necessità di accogliere milioni di turisti da tutto il mondo.

Negli anni che sono seguiti all’evento le strutture si sono profondamente modificate, con esse i servizi offerti e, anche se la formula è rimasta pressocchè invariata, si sono decisamente modificate le strutture stesse e le relative tariffe imposte che hanno abbandonato la caratteristica economicità che in origine, nei paesi anglosassoni si aggirava intorno ai tre scellini a notte, a favore di prezzi e camere da hotel a tre stelle.

Per prima le famiglie della capitale e poi a seguire di tutte le altre città hanno scelto di aprire le porte delle proprie abitazioni ai turisti, offrendo loro un letto ed una prima colazione, per la maggior parte dei casi composta da piatti tipici del luogo.
Sono mutate negli anni anche i mezzi pubblicitari che hanno sostituito le classiche insegne, con guide turistiche, riviste e infine con il web, con i suoi portali , motori di ricerca, siti internet e tutto il resto.

Ma quali sono le caratteristiche di questa nuova formula di accoglienza che si sta sviluppando in Italia?
Innanzitutto, come già spiegato, quello che differenzia il b&b dalle altre strutture d’accoglienza è il fatto che questi sono principalmente situati all’interno di abitazioni private, e offrono all’ospite una camera e al massimo un bagno privato, oltre che naturalmente la colazione mattutina.
La loro ubicazione all’interno di abitazioni private o palazzi fa sì che molte di queste strutture siano situate in pieno centro storico cittadino o comunque nei pressi dei principali siti turistici, e permettano una maggiore e più funzionale conoscenza del luogo.

Ma aldilà delle caratteristiche tecniche, quello che fa di queste strutture una categoria in via di sviluppo, come spiega ancora l’Osservatorio Nazionale sul Bed & Breakfast, è la familiarità che accoglie l’ospite: non esiste nel b&b, infatti, l’impersonalità tipica dell’hotel, si respira invece un’atmosfera familiare ed accogliente tipica delle abitazioni.

Secondo le statistiche infatti, aldilà della convenienza economica (si stima infatti che il prezzo medio per una camera in un b&b italiano sia di circa 40 € a notte), sembra sia proprio questa caratteristica ad attirare il turista in queste strutture.
L’aria di casa è data dal fatto che ben due gestori su tre sono donne, e curano personalmente gli ospiti, composti nell’80% dei casi da giovani coppie e gruppi di amici.

Lo sviluppo di queste strutture turistiche è cresciuto negli ultimi cinque anni in modo esponenziale in tutta Italia, e ha avuto l’effetto di creare dei canali turistici anche in quelle località ove risultavano assenti strutture turistiche di diverso genere.
Tra le regioni che stanno assistendo all’emergere di questo nuovo fenomeno c’è la Campania, di cui il capoluogo, Napoli, è una delle città simbolo di questo fenomeno, insieme a Roma, Firenze, Bologna e altre città.

Napoli e tutta la sua provincia offre una quantità altissima di Bed & Breakfast, che si sono moltiplicati e continuano a sorgere a velocità impressionante negli ultimi 6-7 anni.
Legate a questo fenomeno, a Napoli come nelle altre città si sono sviluppate una serie di attività satellite che trovano nel web la loro massima espressione.

Cercando infatti sui motori di ricerca ad esempio, la parola chiave "bed and breakfast napoli", ci si trova davanti a centinaia di migliaia di risultati, alcuni dei quali sono relativi a portali dedicati esclusivamente a queste strutture turistiche, che offrono all’utente e al gestore del b&b una serie di servizi dedicati, generando in tal modo un vero e proprio mercato turistico parallelo.
Questo fenomeno, ancora in fase di espansione e quindi di assestamento, si sta sostituendo alla classica funzione prima legata esclusivamente alle agenzie di viaggio. E sta trasferendo sul web il mercato turistico mondiale, in primis relativamente ai bed & breakfast, ma lo stesso fenomeno sta lentamente coinvolgendo tutte le altre categorie di accoglienza turistica.

Informazioni sull’Autore

Andrea Scutellaro

Web Agency Punto Rada

Fonte: Article-Marketing.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...